Consulenza medica Vico  

Anatomia testicolare

Introduzione

I testicoli (testicoli) sono ghiandole sessuali maschili; sono i principali organi riproduttivi maschili. Hanno due funzioni chiave: la produzione di gameti (sperma) e la secrezione di ormoni, in particolare l’ormone maschile testosterone. Altre strutture nel sistema riproduttivo maschile, tra cui il sistema dei dotti maschili e il pene , sono chiamate organi riproduttivi ausiliari perché, invece di produrre gameti, svolgono un ruolo di supporto nella riproduzione ciclo. rimuovendo lo sperma dai testicoli.

Tunica
Una membrana multistrato copre i testicoli, Questo facilita l’afflusso di sangue ai testicoli e crea separazione tra le aree spermatiche dei testicoli. La tunica è composta da tre strati: la coroide, la tunica albuginea e la tunica vaginalis.

Coroide
La coroide è lo strato interno del rivestimento, che è costituito da vasi sanguigni e tessuto connettivo. È ricoperto da una tunica albuginea e facilita l’afflusso di sangue ai testicoli.

Tunica albuginea
La tunica albuginea (in latino significa strato bianco) è uno strato denso di tessuto che racchiude i testicoli e si collega agli strati di fibre che circondano l’epididimo, il primo di una serie di condotti che trasportano lo sperma dai testicoli al pene.
Anche Tunica albuginea si diffonde ai testicoli, creando setti tra i tubuli seminiferi dove viene prodotto lo sperma. Ha un aspetto bianco bluastro e copre la maggior parte dello strato interno della tunica, la tunica della vasculosi. Al centro di questa struttura c’è lo strato esterno della tunica, la tunica vaginale.

La tunica vaginale
Ci sono due strati della membrana vaginale: viscerale e parietale. Lo strato viscerale si trova sulla membrana proteica (lo strato intermedio della tunica) e lo strato parietale riveste la cavità scrotale. Un sottile strato di fluido separa le due parti della membrana vaginale e riduce l’attrito tra i testicoli e lo scroto. Aumentare la quantità di fluido tra questi strati può portare alla formazione di un idrocele (accumulo di fluido).


Tubuli seminali
I tubuli seminali si trovano nei testicoli e sono separati da setti, che sono membrane albuminose oblunghe, gli strati intermedi della membrana del testicolo. Contengono cellule germinali (23 cellule cromosomiche che nei maschi si moltiplicano per formare lo sperma) e sono il sito della spermatogenesi (produzione di sperma).
I setti dividono i testicoli in lobuli, che contengono i tubuli seminiferi. Ogni lobulo contiene 1-4 tubuli seminiferi e ogni testicolo può avere fino a 900 di tali tubuli. I tubuli sono lunghi in media 50 cm e avvolti strettamente nel testicolo. Un tipico testicolo contiene fino a 800 m di tubuli seminiferi strettamente attorcigliati.
Mediastino
Il mediastino è l’area del tessuto che si collega al testicolo. Il mediastino sostiene i vasi sanguigni e il sistema linfatico (il sistema che rimuove i liquidi in eccesso dai tessuti corporei) del testicolo e dei condotti nel testicolo che trasportano lo sperma.

Tubuli dritti
Tubuli dritti collegano il seminale tubuli con testicoli, facilitando il trasporto dello sperma. Si intersecano dall’interno dei setti che separano i tubuli seminiferi all’interno dei testicoli.

Rete testis
I tubuli seminiferi si aprono in una serie di condotti chiamati rete testis. trasporto di sperma dai testicoli allo sperma. Condotti di trasporto del pene.

Condotti efferenti
I dotti efferenti si trovano tra i testicoli e l’epididimo. Collegano i testicoli ai dotti maschili e facilitano il trasporto dello sperma dai testicoli.


Cellule di Leydig (cellule interstiziali)
In un maschio adulto, i tessuti connettivi molli che circondano i tubuli seminiferi contengono cellule di Leydig interstiziali. Queste cellule sono praticamente inesistenti fino a quando la produzione di testosterone non inizia nei testicoli all’inizio della pubertà.
La funzione primaria delle cellule di Leydig è quella di produrre e secernere androgeni, in particolare il testosterone, che è un ormone maschile chiave. La funzione principale del testosterone, prodotto nelle cellule di Leydig, è quella di stimolare la spermatogenesi (produzione di sperma) e supportare lo sviluppo di sperma immaturo (sperma). Circa il 95% del testosterone prodotto dal corpo maschile dopo la pubertà viene prodotto nelle cellule di Leydig. Gli uomini che non producono abbastanza testosterone nei loro testicoli sviluppano una condizione chiamata ipogonadismo (carenza di testosterone). Il testosterone ha anche una serie di funzioni secondarie associate a dare al corpo maschile un aspetto tipicamente maschile, tra cui:

  • Regolazione delle funzioni del sistema nervoso centrale che influenzano la libido e il comportamento sessuale;
  • Stimolare il metabolismo, in particolare le funzioni coinvolte nella sintesi proteica e nella crescita muscolare;
  • Manutenzione delle ghiandole e degli organi del sistema riproduttivo maschile; e
  • Lo sviluppo e il mantenimento delle caratteristiche sessuali secondarie nei maschi, che rispetto alle caratteristiche femminili includono:
  • Genitali maschili completamente sviluppati;
  • Distribuzione dei peli del corpo maschile, ad es. peli sul viso, calvizie (poiché il testosterone riduce la crescita dei follicoli piliferi sulla sommità della testa) e peli del corpo;
  • Approfondire la tua voce;
  • Sviluppo muscolare;
  • Aumento della densità ossea e ritenzione di calcio;
  • Aumento del metabolismo basale;
  • Aumento della conta dei globuli rossi;
  • Aumento del contenuto di acqua nel corpo a causa dell’aumentato riassorbimento renale di acqua ed elettroliti.

Barriera testicolare
La barriera testicolare funziona come una barriera emato-encefalica, separando i testicoli dai normali processi circolatori del corpo (i processi attraverso i quali il sangue e altri fluidi corporei circolano nelle cellule del corpo ). La barriera impedisce al sangue e ad altri fluidi corporei di entrare nei testicoli; permette solo alle secrezioni delle cellule di Sertoli (proteine ​​leganti gli androgeni, fluido ricco di proteine) di entrare nel lume dei tubuli seminiferi. La barriera testicolare nel sangue consente ai testicoli di mantenere un equilibrio di liquidi che incoraggia lo sviluppo dello sperma.
La barriera testicolare protegge anche lo sperma in via di sviluppo dal sistema immunitario del corpo, che attacca lo sperma immaturo se la barriera testicolare è rotta. Una risposta autoimmune si verifica quando lo sviluppo di spermatozoi contiene antigeni specifici dello sperma nelle loro membrane cellulari, che il sistema immunitario riconosce come estranei (poiché questi antigeni non si trovano in altre cellule del corpo) e attacca.

Sviluppo testicolare in un feto maschio

Il feto sviluppa ghiandole sessuali asessuali fino a circa 6 settimane di gestazione, i feti maschi e femmine sono differenziati durante questo periodo. Le creste genitali e le cellule di Sertoli si sviluppano durante le prime settimane di crescita fetale. Le creste genitali formano la spina dorsale dei legamenti genitali primari, che alla fine si svilupperanno come tubuli seminiferi dei testicoli nel feto maschio. Le cellule germinali si trovano nelle creste genitali. Le creste genitali si formano insieme al dotto mesonefrico, una struttura temporanea che si collega agli organi riproduttivi con i reni durante lo sviluppo fetale precoce.
Dopo circa 4 settimane di gravidanza, inizia a svilupparsi il tubercolo genitale (che formerà il glande del pene o il clitoride, a seconda del sesso del feto). Entro la 6a settimana settimana di gravidanza, si forma una piega della pelle che forma l’ano.

Leave A Comment