Chirurgia Vico  

Chirurgia estetica: processo decisionale

Introduzione alla chirurgia estetica

La chirurgia estetica è una procedura non necessaria dal punto di vista medico ma in cui una persona può sperimentare complicazioni significative, a volte per tutta la vita. Pertanto, chiunque prenda in considerazione un intervento di chirurgia estetica dovrebbe valutare i potenziali rischi e benefici dell’intervento, nonché le proprie circostanze personali. È importante parlare con gli operatori sanitari per informazioni sui rischi e i benefici della chirurgia estetica e su come la chirurgia estetica può (e non può) influenzare una persona psicologicamente . Il tempo necessario per discutere e considerare tutti gli aspetti della chirurgia estetica è importante per garantire che venga presa una decisione appropriata e informata.

Fattori da considerare


Рассмотрите специальные предложения для подростков

È особенно важно, чтобы подростки, которые принимали участие, рассматривали эстетическую хирургию и лунго с серией санитариев при первой необходимости решающих сеансов хирургической хирургии. Dovrebbero anche risvere informazioni scritte sulla procedure di chirurgia estetica che stanno prendendo in considerazione. Многие профессиональные санитарии эспрессо заботятся о том, чтобы ожирение проводилось в соответствии с римоделью корпорации , как правило, лучше и лучше, чем липопластика, а также другие продукты. Ad esempio, il seno di una giovane donna spessocontina a svilupparsi fino ai vent’anni.

Anche gli interventi di chirurgia estetica eseguiti su adolescenti destano preoccupazione poiché gli adolescenti non sono abbastanza grandi per fornire legalmente un consenso informato e potrebbero non avere funzioni cognitive che li rendono in grado di dare un consenso informato (le persone hanno maggiori probabilità di correre rischi fino all’età di 25 anni, quando il loro cervello sviluppa completamente i meccanismi che corrono il rischio).

Sebbene i corpi degli adolescenti siano raramente completamente sviluppati, le menti degli adolescenti di solito hanno già sviluppato forti idee sull ‘ immagine corporea che sono influenzate dai genitori, dai coetanei e dai media. La ricerca mostra che la visione di immagini di donne molto magre nei media incoraggia le ragazze adolescenti a voler essere magre. Aumenta anche la probabilità che abbiano un’opinione positiva sull’aumento del seno (protesi) e sulla liposuzione. Pertanto, sembra che le immagini del corpo degli adolescenti siano plasmate più da credenze culturali popolari sui corpi ideali, che sono spesso innaturali, malsani e irrealistici, che da paure per la salute a breve o lungo termine.

Gli adolescenti possono anche subire un intervento chirurgico a qualcun altro come te (come un ragazzo o un genitore) o con aspettative irrealistiche su come l’intervento cambierà la loro immagine e percezione di sé . Pertanto, è particolarmente importante che gli adolescenti capiscano perché vogliono un intervento di chirurgia plastica e cosa aspettarsi dall’intervento.

I medici chiederanno informazioni sulla tua motivazione e aspettativa per un intervento chirurgico nelle consultazioni di chirurgia estetica in modo che possano aiutarti a capire se le tue aspettative sono realistiche. È importante parlare apertamente e onestamente con il proprio medico.

Quando si considera la chirurgia estetica, gli adolescenti dovrebbero anche tenere a mente che l’immagine degli adolescenti diventa più positiva con l’età e indipendentemente dal fatto che siano sottoposti o meno a interventi di chirurgia estetica. Gli adolescenti come gruppo tendono ad essere insoddisfatti del proprio corpo e gli adolescenti che si sottopongono a interventi di chirurgia estetica hanno maggiori probabilità di essere insoddisfatti del proprio aspetto. Questo non perché gli adolescenti che subiscono un intervento chirurgico sono fisicamente diversi dagli adolescenti che non lo fanno. Al contrario, gli adolescenti che si sottopongono a interventi di chirurgia estetica hanno idee diverse su ciò che costituisce un corpo ideale e in media preferiscono seni più grandi e corpi più sottili. Questi problemi di imaging corporeo vengono parzialmente risolti all’età di 18 anni, indipendentemente dal fatto che gli adolescenti siano sottoposti o meno a interventi di chirurgia estetica.

D’altra parte, studi su donne adolescenti che hanno subito un ingrandimento del seno mostrano che la maggior parte di loro non sperimenta miglioramenti (o deterioramento) nella loro autostima e qualità della vita due anni dopo l’intervento. L’evidenza suggerisce anche che molte donne adolescenti trarranno maggiori benefici dalla terapia mirata a migliorare la loro autostima e la percezione di quanto non facciano dalla chirurgia di rimodellamento del corpo. Pertanto, gli adolescenti dovrebbero anche considerare l’utilizzo di trattamenti alternativi (come la terapia cognitivo comportamentale) meno invasivi e probabilmente meno costosi .


Autostima e immagine corporea

Cosmetic surgery

La chirurgia estetica viene eseguita per migliorare l’aspetto alcune parti del corpo. Le persone spesso si sottopongono a interventi chirurgici per riparare parti del corpo di cui non sono soddisfatti, anche se le parti del corpo di solito sembrano e funzionano normalmente. Ad esempio, una donna può essere insoddisfatta delle dimensioni o della forma del suo seno, anche se il loro aspetto è generalmente normale. In questi casi, la chirurgia viene eseguita per migliorare la consapevolezza di sé e, con questo, ci si può aspettare anche un miglioramento dell’immagine corporea e della fiducia in se stessi dopo l’intervento. Ad esempio, l’American Society of Plastic Surgeons promuove la chirurgia plastica come un intervento che “incoraggia e promuove un’autostima forte e positiva … consentendo a una persona di prosperare”.

È importante sapere che i problemi di autostima e autostima sono di solito di origine psicologica piuttosto che fisica. Ad esempio, le donne che avevano una dimensione del seno ideale significativamente più alta sia nelle donne che negli uomini rispetto alle donne con una forma del corpo simile che non avevano l’aumento del seno. Segnalano anche livelli più elevati di angoscia rispetto al loro aspetto generale.

Le persone che hanno difficoltà psicologiche nell’amare se stesse e il proprio corpo potrebbero non sperimentare miglioramenti psicologici dopo l’intervento. Queste persone non dovrebbero subire un intervento chirurgico e hanno maggiori probabilità di beneficiare di un trattamento psicologico. Le persone che hanno maggiori probabilità di soddisfare questi criteri includono tutti:

  • attraversando periodi di crisi come il divorzio o la perdita del lavoro;
  • Con aspettative irrealistiche, comprese le aspettative di assomigliare e raggiungere lo stile di vita di qualcun altro o di tornare a uno stato precedente di bellezza giovanile;
  • Ossessionato da piccoli difetti; e
  • Con una condizione di salute psicologica come la depressione.

È importante analizzare criticamente tutte le informazioni sulla chirurgia estetica, soprattutto se i benefici proposti dalla chirurgia estetica sono realistici. Le informazioni disponibili per le persone che prendono in considerazione la chirurgia estetica sono moltissime e molte di esse sono fuorvianti . Le informazioni dai media popolari (ad esempio, programmi televisivi sulla chirurgia estetica e riviste sulla salute delle donne) spesso glorificano la chirurgia plastica e, ad esempio, influenzano l’insicurezza di una persona riguardo alla sua immagine corpo. il che implica che i segni dell’invecchiamento, come rughe e rilassamento cutaneo, sono sgradevoli o brutti. È importante ricordare che i media hanno una forte influenza sulla percezione della chirurgia estetica e considerare come i media possono aver influenzato la decisione di sottoporsi a un intervento chirurgico.


Qualità della vita

Una persona può sottoporsi a interventi di chirurgia estetica per migliorare la propria immagine per qualcun altro, come gli amici o un partner sessuale , o per migliorare altri aspetti della propria vita, come il lavoro . Ma i dati mostrano che le persone che si sottopongono a interventi di chirurgia estetica per motivi diversi dal cambiare il loro aspetto (ad esempio, per cambiare il loro stile di vita o risolvere problemi di vita) sono meno soddisfatte del risultato dell’intervento.

La ricerca mostra che le persone subiscono una pressione maggiore durante l’intervento chirurgico per motivi diversi dalla propria soddisfazione per il proprio aspetto. Ad esempio, le donne che lavorano in professioni , in cui il successo spesso dipende dall ‘ aspetto fisico (ad es. somministrazione) hanno maggiori probabilità di sottoporsi a determinati tipi di chirurgia estetica rispetto alle donne che lavorano in professioni in cui l’aspetto non è così importante (ad es. commercio). Pertanto, è importante considerare se fattori come il lavoro, i partner sessuali o altri influenzano la decisione di sottoporsi a interventi di chirurgia estetica e ricordare che la chirurgia estetica può cambiare l’aspetto ma non è stato dimostrato che migliori la qualità della vita.


Condizioni psicologiche

Si teme che una percentuale significativa di persone che cercano un intervento di chirurgia estetica soffra di condizioni psicologiche, inclusi disturbi alimentari e disturbi dell’umore . Circa il 6-15% dei pazienti che ricevono consulti di chirurgia estetica soffre di disordine dismorfico del corpo, una condizione caratterizzata dalla preoccupazione per difetti corporei minori che gli altri non notano. Questo è significativamente più alto della prevalenza di questa malattia nella popolazione generale. Il disturbo da dismorfismo corporeo è una controindicazione alla chirurgia estetica, poiché le persone affette da questa condizione sono per lo più insoddisfatte dei risultati della chirurgia estetica ed è improbabile che ne traggano beneficio. Questo disturbo può essere trattato con successo con farmaci e terapia cognitivo comportamentale.

Le persone che si sentono ossessionate dal proprio aspetto o hanno altre condizioni psicologiche (ad es. ansia, mancanza di autostima, depressione) dovrebbero discuterne con un medico o un chirurgo plastico per garantire il trattamento più appropriato il piano è stato sviluppato.

Benefici della chirurgia estetica

Molte persone riferiscono di essere più soddisfatte del proprio aspetto dopo la chirurgia estetica, ma non ci sono prove che la chirurgia estetica migliori la qualità della vita o altre condizioni psicologiche. Altri vantaggi della chirurgia estetica dipendono dal tipo di procedura.

Rischi associati alla chirurgia estetica


Rischi per la salute fisica

Esistono molti rischi per la salute fisica associati alla chirurgia estetica. Mentre molti dei rischi variano a seconda della particolare procedura chirurgica, tutte le procedure comportano rischi associati all’anestesia e alla chirurgia. I rischi per la salute chirurgica includono sanguinamento eccessivo, infezione e scarsa guarigione delle ferite. C’è anche un rischio:

  • Risultati estetici scadenti, comprese cicatrici indesiderate;
  • Asimmetria;
  • Accumulo di liquido;
  • Necrosi (morte di cellule o tessuti);
  • Perdita di pelle;
  • coaguli di sangue;
  • Dolore;
  • Cambiamenti della pelle, inclusi intorpidimento e altri cambiamenti sensoriali, scolorimento e gonfiore prolungato;
  • Trombosi venosa profonda;
  • complicazioni dal cuore e dai polmoni;
  • Complicazioni con suture (suture); e
  • Operazione di revisione richiesta (un’altra operazione).

Vari tipi di chirurgia estetica comportano anche alcuni rischi per la salute. Ad esempio, l’aumento del seno comporta rischi come la fuoriuscita di silicio dagli impianti e la diminuzione della sensazione del capezzolo; e la liposuzione comporta rischi tra cui morte e danni agli organi.


Rischi per la salute psicologica

La ricerca mostra che il rischio di complicazioni psicologiche dopo la chirurgia estetica è superiore al rischio di complicazioni fisiche. Uno studio ha rilevato che le complicanze psicologiche postoperatorie erano più frequenti delle infezioni postoperatorie tra i pazienti sottoposti a chirurgia estetica. Tra i 281 chirurghi estetici intervistati dopo la chirurgia plastica, quasi tutti hanno affrontato pazienti con ansia (95%), delusione (95%), depressione (95%) e disturbi del sonno (88%). Le persone che hanno avuto complicazioni fisiche avevano maggiori probabilità di sperimentare complicazioni psicologiche rispetto a quelle che non lo hanno fatto. Tuttavia, c’è poca conoscenza tra gli operatori sanitari su quali siano gli interventi migliori per le persone per superare le complicazioni psicologiche dopo la chirurgia estetica.

È importante ricordare che la chirurgia estetica non è un trattamento efficace per i problemi psicologici sottostanti, inclusi i disturbi da dismorfismo corporeo e la bassa autostima. Le persone che soffrono di queste condizioni possono sperimentare miglioramenti a breve termine dopo l’intervento chirurgico, ma è improbabile che migliorino la loro salute psicologica a lungo termine.

Considerando i rischi e i benefici della chirurgia estetica

Le persone che prendono in considerazione la chirurgia estetica dovrebbero essere informate dei rischi per la salute e dei benefici della procedura che stanno prendendo in considerazione. È importante valutare i rischi e i benefici della chirurgia tenendo conto dei fattori personali (ad es. Storia medica, circostanze personali) e i rischi e i benefici che altre persone hanno sperimentato dopo un simile intervento di chirurgia estetica.

Quando si prendono in considerazione i vantaggi della chirurgia, le persone devono esaminare le loro aspettative sull’intervento e quanto sono realistiche, nonché per quanto tempo si aspettano che durino i benefici. La chirurgia estetica cambia l’aspetto , ma non cambia il processo di invecchiamento . Le caratteristiche del corpo come rughe e pelle flaccida si ripresenteranno con l’età.

È importante valutare i benefici tipici a breve termine della chirurgia estetica rispetto ai rischi a lungo e breve termine associati all’intervento. Questi includono morte e danni agli organi per alcune procedure, nonché complicazioni dopo l’intervento chirurgico che possono verificarsi nel prossimo o lontano futuro. Ad esempio, la chirurgia può non avere successo e deve essere tentata di nuovo, oppure i problemi con i dispositivi impiantabili (in particolare le protesi mammarie) possono verificarsi per molto tempo dopo l’intervento e richiedono un nuovo intervento. Gli individui devono anche considerare rischi sconosciuti. I rischi della chirurgia estetica possono portare a notevoli costi finanziari imprevisti.

Le persone che prendono in considerazione la chirurgia estetica dovrebbero assicurarsi di comunicare con una serie di professionisti sanitari e ricevere informazioni accurate in modo da essere pienamente informati. Quindi hanno bisogno di tempo per considerare tutti i rischi della procedura che vogliono sottoporsi e confrontarli con i potenziali benefici che possono derivare solo a breve termine.

Leave A Comment