Consulenza medica Vico  

HIV e AIDS: Dr. Joe Costerich

Il dott. Joe Costerich ha imparato a conoscere l’HIV e l’AIDS, ma non da sinonimi, cure e disponibilità, soprattutto, tutte misure preventive.

Trascrizione della registrazione

Chao, figlio di Joe. In questo video, parleremo di qualcosa che esiste ancora, ma di oggi non si sente tanto parlare di quanto avrebbe potuto essere 20 anni fa, e questo è HIV e AIDS. Ora, prima, definizione di noi stessi. L’HIV è un virus dell’immunodeficienza umana. Ora questo virus sta attaccando il nostro sistemamunitario. L’AIDS è la sindrome da immunodeficienza acquisita e un nuovo sistema di screening utilizzato per il sistema immunitario. I must sono chiaramente correlati, ma non sono del tutto sinonimi. È • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • + • • • • • • inuenya
Il virus infetta i nostri linfociti.

Ora, senza entrare in tutti i dettagli, i nostri linfociti fanno parte del nostro sistemamunitario e, se prendiamo un virus a bordo, inizia ad attivare e attaccare l’invasore e produrre anche alcuni anticorpi. Qualsiasi del virus, che ha attaccato il nuovo sistema immunitario dopo il portale di tutte le batterie alternative ingressive e del virus, ha trovato e confiscato sostanzialmente violati gli ungheresi. Pertanto, sebbene per alcuni aspetti non moriamo di HIV stesso, ciò che accade è che moriamo di altre inferzioni, ch arrivano perché il nostro sistema immunitario e stato compromesso.
È molto importante che a Pien Regola non ci siano tutte le infezioni cromatiche delle persone con infezione da HIV necessarie per il trattamento dell’AIDS. Entrambi, come ho detto, sono correlati ma non sinonimi.

Quando queste condizioni sono state identifate per la prima volta, c’erano previsioni piuttosto drammatiche, che avrebbe ridotto la popolazione generale, qualcosa come la peste moderna, e che tutti coloro, which avevano contratto l’HIV sarebbero stati’s Con il passare degli anni, abbiamo scoperto che non era così, i numeri non erano davvero così negativi previsto per la prima volta e il numero di nuovi casi rallentò. Una delle ragioni di ciò è stata una grande consapevolezza del pubblico e delle informazioni per prevenire l’HIV e l’AIDS. Ebbene l’Australia ha attualmente circa 30.000 casinò HIV, che sono statistiche e numeri di prima generazione, 10.000 casinò e 7.000 giorni. Sono circa 30 anni fa. La cosa davvero interessante,


Prevenire, come nella maggior parte dei casi, è molto meglio che curare, e soprattutto in una condizione come l’AIDS, dove non c’è cura. C’è un trattamento, e in un video del genere non possiamo entrare nei dettagli, perché è molto individuale e specializzato. Ma nelle persone che contraggono l’AIDS, che si verifica quando la conta dei CD4, che è uno dei linfociti (di nuovo, non vogliamo usare troppo gergo), questo livello diminuisce – quindi le persone potrebbero aver bisogno di cure. Quindi non tutti coloro che hanno il virus dell’HIV hanno necessariamente bisogno di cure, ma devi essere monitorato.
La prevenzione consiste davvero nel non essere esposti all’HIV e questo deriva da pratiche sicure sesso e fai attenzione ai prodotti sanguigni.

Quindi, ancora una volta, oggi la banca del sangue è estremamente cauta, come ci si aspetterebbe da qualsiasi forma di prelievo di sangue per la trasfusione. Ma poi di nuovo, le persone che condividono gli aghi, il che è sbagliato per una serie di motivi, sono potenzialmente esposte al virus HIV. La maggior parte dei casi che abbiamo avuto erano entrambi trasmesse sessualmente o tramite aghi condivisi. Quindi, ancora una volta, uno dei principali avvertimenti su questo è che è relativamente facile proteggersi dagli effetti dell’HIV e dell’AIDS.

Va ​​bene, per riassumere: uno stato abbastanza nuovo, non così grave come sembra a prima vista, e dicendo che non sto dicendo che questo non è grave e non causa la morte in alcune persone, ma i numeri mostrano che non è del tutto una situazione terribile con proporzioni di peste che ci si aspettava. La prevenzione è molto realistica e molto conveniente. Per coloro che hanno l’HIV, non è che continui a sviluppare l’AIDS in piena regola. E per le persone che sviluppano l’AIDS, ora abbiamo trattamenti che hanno molto più successo che in passato. Al momento non esiste un vaccino.

Questa domanda è una delle migliori in corso e puoi trovarla su corso e puoi trovarla comunque se vuoi rintracciare il futuro per divertirti di più dai 5-10 anni. Per tutto il tempo, tutto ciò che serve è la cosa più importante da fare, se è davvero così, come sempre, per proteggere e non proteggere contro tutto l’HIV e tutto l’AIDS che non causano problemi e non consentono un uso costante.

Leave A Comment