Counterfeit drugs
Medicinali contraffatti Vico  

Medicinali contraffatti

Cosa sono le droghe contraffatte?

I medicinali falsi sono medicinali falsi o medicinali fabbricati o confezionati in modo fraudolento. Non soddisfano gli standard di qualità, non sono approvati dalle autorità sanitarie e sono illegali venduti in molte parti del mondo, inclusa l’Australia. I medicinali contraffatti non sono stati testati e si sono dimostrati efficaci nel trattamento delle malattie che affermano di curare. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce i medicinali contraffatti come medicinali “deliberatamente e fraudolentemente etichettati rispetto alla persona e / o alla fonte.

È importante notare che i medicinali contraffatti possono essere molto vicini alle copie del prodotto originale. In alcuni casi, i farmaci contraffatti sono così buoni che anche un medico avranno difficoltà a identificarli come contraffatti, ma questo non significa che siano sicuri da usare. I medicinali contraffatti sono riconosciuti dall’OMS come una minaccia per la salute pubblica dal 1985, ma la produzione di questi prodotti sembra essere in aumento.

Medicinali generici e di marca

I farmaci di marca sono sviluppati e prodotti da aziende farmaceutiche. Quando un’azienda farmaceutica sviluppa un nuovo farmaco, di solito è coperto da un brevetto , che conferisce a tale azienda i diritti riservati di produrre il farmaco per un periodo di tempo specificato (il che significa che nessun’altra azienda può legalmente fare una copia di un medicinale entro un periodo di tempo specificato.

Dopo la scadenza del brevetto, altre aziende possono produrre versioni generiche del farmaco. L’Australia ha una grande industria farmaceutica legale e sostenuta dal governo. Come falsiI farmaci generici sono copie di farmaci di marca. Tuttavia, una differenza dei prodotti contraffatti, sono prodotti in condizioni regolamentate, soggetti al controllo del governo e approvati per la vendita da parte del governo.

I medicinali generici contengono gli stessi principi attivi dei medicinali di marca che copiano. Gli ingredienti attivi sono ingredienti che agiscono per trattare le condizioni, ad esempio il paracetamolo è il principio attivo di molti analgesici di marca e generici. Le copie generiche legali dei medicinali devono essere bioequivalenti, il che significa che gli effetti biologici del prodotto devono essere gli stessi del marchio. Tutti i medicinali generici vengono testati per la bioequivalenza prima di essere approvati per la vendita in Australia.

I medicinali generici possono contenere eccipienti (ingredienti inattivi) diversi rispetto ai medicinali di marca. Gli ingredienti inattivi sono ingredienti che non hanno alcun effetto farmacologico sul corpo. Questi includono coloranti utilizzati per colorare il farmaco, ingredienti che legano altri ingredienti (ad esempio, in modo che possano formare compresse) e conservanti per garantire che i farmaci possano essere conservati. Gli ingredienti inattivi non alterano in modo significativo la funzione del farmaco (ovvero il modo in cui tratta le malattie), ma possono modificarne l’aspetto o il gusto.

In che modo i medicinali contraffatti differiscono dai medicinali originali?

Farmaci contraffatti I medicinali falsi sono copie false medicinali. La loro produzione non è regolamentata e la loro bioequivalenza ai farmaci che affermano di copiare non è stata verificata. Sebbene i farmaci contraffatti possano avere lo stesso aspetto dei loro omologhi originali (sia di marca che generici), ci sono molti modi per differenziare i farmaci contraffatti dai farmaci che dovrebbero imitare. Spesso questi cambiamenti non sono visibili nemmeno agli operatori sanitari. Anche se due medicinali sono chiaramente uguali, possono avere ingredienti molto diversi e ingredienti diversi possono avere effetti diversi sul corpo, poiché esistono differenze nella qualità o nella quantità dei principi attivi o di altri ingredienti.

Medicinali contraffatti contenenti la stessa dose di principio attivo

Alcuni medicinali falsi sono repliche esatte del medicinale autentico e contengono la stessa quantità di ingrediente attivo. Tuttavia, sono farmaci contraffatti perché vengono contrassegnati in modo fraudolento, ad esempio utilizzando una marca di un altro farmaco .

Si ritiene che i medicinali contraffatti, che sono copie simili o esatte, rappresentino una piccola frazione (

Anche i medicinali contenenti dosi uguali del principio attivo possono avere effetti diversi se i principi attivi derivano da materie prime diverse e hanno diversi profili di dissoluzione (si dissolvono più o meno facilmente). Il profilo di dissoluzione dello stesso principio attivo può differire perché il medicinale ha superato la data di scadenza o è conservato in modo improprio (ad esempio, esposto al calore quando non avrebbe dovuto esserlo). Ciò può influire sull’assorbimento e sulla disponibilità del principio attivo nel corpo.

Ad esempio, uno studio sui farmaci contro la malaria venduti sul mercato nero in tre paesi africani ha dimostrato che più del 50% dei farmaci in circolazione erano contraffatti con la stessa dose del principio attivo. Tuttavia, nella maggior parte dei casi il principio attivo proveniva da una fonte diversa e aveva un profilo di dissoluzione diverso dall’originale. Per evitare falsi, devi assicurarti che il venditore venda prodotti originali, ad esempio qui https://steroidsshop-ua.com/

Medicinali con etichette errate

I farmaci con etichette errate sono farmaci contraffatti venduti nella confezione di un farmaco di marca. Le etichette dei farmaci contraffatti possono anche contenere numeri di lotto, date di produzione e altre informazioni fraudolente. Possono contenere o meno lo stesso ingrediente attivo e ingredienti inattivi dell’originale. I mercati dei paesi sviluppati come l’Australia vengono spesso utilizzati per farmaci con etichette errate.

Ad esempio, nel 2006, il governo degli Stati Uniti ha emesso un avviso pubblico contro l’acquisto di farmaci di marca su Internet. Ciò segue l’acquisto da parte di cittadini statunitensi di farmaci contraffatti che sono stati erroneamente etichettati come Xenical, un farmaco dimagrante soggetto a prescrizione (che contiene un principio attivo chiamato orlistat). In analisi di laboratorio, è stato riscontrato che i farmaci contraffatti etichettati con Xenical non contenevano il principio attivo, orlistat. Alcuni dei falsi contenevano il principio attivo sibutramina, che viene anche utilizzato nei farmaci dimagranti ma ha effetti diversi sull’organismo e viene assunto in dosi diverse in momenti diversi della giornata rispetto all’orlistat. Alcune compresse erano costituite da talco o gesso e non contenevano affatto il principio attivo. La loro confezione sembrava autentica, ma a un esame più attento, il numero di lotto (il numero di lotto originale del produttore) non corrispondeva alla data di scadenza del produttore per quel lotto.

Medicinali contraffatti contenenti una dose errata di principio attivo

I medicinali contraffatti possono essere prodotti utilizzando la dose sbagliata (troppo o troppo poco) del principio attivo. Dei casi di farmaci contraffatti esaminati dall’OMS nel 1982-97, il 19% includeva farmaci contenenti la dose sbagliata del principio attivo.

Medicinali contraffatti che non contengono un ingrediente attivo

La maggior parte (> 60%) dei farmaci contraffatti scoperti dall’OMS sul mercato mondiale nel 1982-97. non contengono il principio attivo che affermano di essere. Possono contenere un ingrediente attivo alternativo (ad es. Le suddette compresse xenical contenenti sibutramina invece di orlistat) o nessun ingrediente attivo (ad es. Le suddette compresse xenical a base di gesso o polvere di talco).

Medicinali contraffatti contenenti una sostanza potenzialmente dannosa

Alcuni medicinali contraffatti contengono sostanze potenzialmente nocive (cioè un altro ingrediente farmacologicamente attivo) invece dell’ingrediente attivo o inattivo. Dei casi di frode in materia di droga indagati dall’OMS nel 1982-97, il 16% riguardava farmaci contenenti sostanze non idonee e potenzialmente dannose.

Anche i medicinali contraffatti contenenti sostanze farmacologicamente attive utilizzate per trattare la stessa condizione possono essere dannosi. Un buon esempio è il caso delle compresse Xenical contraffatte contenenti sibutramina invece di orlistat. Sebbene sia la sibutramina che l’orlistat siano utilizzate per la perdita di peso nelle persone obese, le loro azioni e i regimi di dosaggio raccomandati variano ampiamente. Le dosi di Orlistat vengono somministrate una volta al giorno, mentre la sibutramina deve essere assunta tre volte al giorno. Le interazioni con altri medicinali differiscono tra i due agenti, così come le controindicazioni per l’uso. Ciò significa che anche se un farmaco può essere sicuro per una persona, un altro non può esserlo (ad esempio, perché la persona ha una condizione diversa o sta assumendo un farmaco che interagisce con un farmaco ma non con un altro).

Medicinali contraffatti contenenti un principio attivo non elencato

In Australia e all’estero, è stato scoperto che i medicinali che si presume contengano solo ingredienti vegetali contengono ingredienti farmacologicamente attivi non registrati. È stato anche scoperto che i farmaci che le persone assumono per rilassarsi , che offrono “sballo a base di erbe”, contengono sostanze farmacologicamente attive. I preparati a base di erbe , sebbene naturali, influiscono sul corpo e possono avere effetti collaterali pericolosi. Come per tutti i medicinali, l’uso di medicinali a base di erbe dovrebbe essere discusso con il medico.

Medicinali autentici venduti per uso improprio o ricreativo

Anche le droghe autentiche vendute sul mercato nero per curare condizioni per le quali non sono state approvate o per uso ricreativo possono essere considerate droghe false. Un esempio è la vendita di farmaci antiretrovirali usati per trattare la sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) nei locali notturni. Gli uomini omosessuali riferiscono di usare droghe prima di rapporti sessuali non protetti nel tentativo di ridurre il rischio di contrarre il virus dell’immunodeficienza umana (HIV). Queste persone sono a rischio di contrarre l’HIV durante l’assunzione di farmaci. L’assunzione di farmaci antiretrovirali contribuisce anche all’emergere di ceppi di HIV resistenti ai farmaci, perché quando una persona che assume farmaci antiretrovirali viene infettata dall’HIV, il ceppo infettivo dell’HIV imparerà a combattere i farmaci. Pertanto, questo farmaco non deve essere utilizzato per trattare questo ceppo di HIV.

Quali condizioni dichiarano i farmaci contraffatti?

Farmaci contraffatti Tutti i tipi di farmaci sono potenziali bersagli per i produttori di farmaci fraudolenti. Nei paesi in via di sviluppo le versioni contraffatte dei comuni farmaci a basso costo sono le più comuni. In particolare, sono state individuate versioni contraffatte di antibiotici generici per la vendita sul mercato nero. Un terzo di tutti i casi di farmaci contraffatti esaminati dall’OMS nel 1982-97 erano associati a antibiotici contraffatti . Anche i farmaci contraffatti utilizzati per trattare condizioni potenzialmente letali come la malaria, la tubercolosi e l’HIV stanno comparendo nei mercati emergenti.

Nei paesi sviluppati come l’Australia, i medicinali contraffatti vengono spesso utilizzati per trattare malattie legate allo stile di vita. come l’obesità e la disfunzione erettile. Anche steroidi, ormoni e trattamenti antitumorali contraffatti sono stati registrati nei mercati dei paesi sviluppati.

Rischi per la salute associati all’uso di farmaci contraffatti

Esiste un rischio per la salute associato all’uso di tutti i farmaci contraffatti. Indipendentemente dal tipo di farmaco, un ritardo nel vedere un medico e nel prescrivere un trattamento appropriato da parte del medico rappresenta un rischio per la salute. In caso di malattie infettive, le persone possono ammalarsi assumendo un farmaco inefficace.

Condizioni croniche come la disfunzione erettile, d’altra parte, sono spesso segni di condizioni sottostanti più gravi come il diabete o l’aterosclerosi (indurimento delle arterie). In questo caso, l’auto-trattamento con farmaci sul mercato nero significa che la persona non va dal proprio medico e si perde un’importante opportunità per diagnosticare altre condizioni che potrebbe avere.

Medicinali contraffatti contenenti la stessa dose di principio attivo

Se il medicinale contraffatto è una copia esatta dell’originale (contenente la stessa quantità di principio attivo), i rischi per la salute possono essere limitati. Tuttavia, i farmaci prodotti in modo fraudolento comportano rischi per la salute associati al processo di produzione . Sebbene contengano lo stesso ingrediente attivo, potrebbero essere stati contaminati in un processo di produzione non regolamentato per i farmaci contraffatti.

Inoltre, poiché la produzione di farmaci contraffatti è illegale, gli ingredienti di base non possono essere acquistati da fornitori affidabili e la fonte degli ingredienti attivi rimane sconosciuta. Pertanto, il profilo di dissoluzione dei principi attivi può differire, il che significa che anche la disponibilità di un ingrediente per l’assorbimento da parte dell’organismo può variare. Ciò potrebbe significare che il farmaco potrebbe essere meno efficace nel combattere la malattia rispetto all’originale.

Anche gli ingredienti inattivi di questi medicinali possono comportare rischi per la salute. Il contenuto esatto dei farmaci (attivi e altri ingredienti) non è documentato e può essere determinato solo mediante analisi di laboratorio dopo che le autorità sanitarie hanno scoperto un farmaco contraffatto. Questo può accadere solo dopo che qualcuno si ammala o muore per aver assunto il farmaco.

Medicinali contraffatti con la dose sbagliata o nessun ingrediente attivo

Farmaci contraffatti Anche i farmaci che non contengono un ingrediente attivo o che hanno una dose errata di principio attivo rappresentano un rischio per la salute. Questi tipi di farmaci contraffatti funzionano in modo meno efficiente rispetto alle loro controparti contraffatte. La loro mancanza di efficacia nel trattamento delle malattie rappresenta un rischio per la salute. A livello individuale, una persona potrebbe non rispondere ai farmaci o rispondere più lentamente che se stesse assumendo il prodotto originale.

Nel caso di farmaci usati per trattare malattie potenzialmente fatali, i farmaci contenenti la dose sbagliata possono causare la morte. Ad esempio, 30 persone sono morte in Cambogia nel 2000 a causa dell’assunzione di pillole contro la malaria contraffatte. In questi casi, i medici a volte pensavano che i decessi fossero dovuti al fatto che la malaria che stavano curando era resistente ai farmaci, ma studi hanno dimostrato che il vero problema era che i farmaci contraffatti potevano causare una maggiore resistenza ai farmaci.

Anche i medicinali contenenti una quantità errata di principio attivo comportano rischi per la salute pubblica poiché contribuiscono alla resistenza batterica ai medicinali. La resistenza agli antibiotici è un esempio. Quando una persona assume la dose sbagliata di antibiotici (soprattutto se la dose è troppo bassa), i batteri non muoiono, ma possono invece sviluppare resistenza al farmaco.

Medicinali contraffatti contenenti sostanze potenzialmente dannose

I medicinali contraffatti che contengono ingredienti nocivi o tossici rappresentano un’evidente minaccia per la salute delle persone che li usano. Nel peggiore dei casi, l’uso di farmaci contraffatti che utilizzano sostituti attivi del principio attivo è fatale.

Ad esempio, più di 100 bambini sono morti in Nigeria nel 1990 dopo aver consumato sciroppo per la tosse contraffatto che conteneva una sostanza tossica . Casi simili sono stati segnalati in Cina e India negli anni ’90 e nel 2007 centinaia di persone sono morte a Panama dopo aver consumato uno sciroppo per la tosse contenente glicole dietilenico (una sostanza tossica) invece della glicerina. Nel 2002, più di 190.000 decessi sono stati attribuiti alla contaminazione da glicole dietilenico dello sciroppo di paracetamolo.

Quanto sono comuni i farmaci contraffatti?

A livello globale

I farmaci contraffatti sono un problema globale e sono stati trovati nella maggior parte dei paesi del mondo. Quantificare l’entità del problema è difficile a causa della varietà di fonti di informazione e, in molti paesi in via di sviluppo, delle risorse limitate per monitorare il mercato della droga.

I dati disponibili indicano che la prevalenza di farmaci contraffatti è in aumento. Si prevede che le vendite mondiali raggiungeranno i 75 miliardi di dollari nel 2010. USA, che è del 92% in più rispetto al 2005. Nell’Unione europea, tra il 2005 e il 2006, c’è stato un aumento del 384% dei sequestri di medicinali contraffatti. I sequestri sono aumentati di un ulteriore 51% tra il 2006 e il 2007. Negli Stati Uniti, il numero di casi segnalati di farmaci contraffatti è aumentato dell’800% tra il 2000 e il 2006. / p>

L’aumento delle vendite di farmaci contraffatti è dovuto in parte all’approvazione degli inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5 (PDE5) per il trattamento della disfunzione erettile. Questa classe di farmaci relativamente nuova è la classe più probabile di farmaci contraffatti.

Australia

In Australia e in altri paesi sviluppati altamente regolamentati, si ritiene che i farmaci contraffatti rappresentino

In Australia, l’importazione massiccia di farmaci contraffatti destinati a entrare nella catena di approvvigionamento legittima (come farmacie e ospedali) è stata un problema relativamente piccolo a causa dell’isolamento geografico del paese, dei rigidi controlli normativi e della ridotta popolazione. La maggior parte dei medicinali contraffatti viene importata in Australia per uso individuale, da viaggiatori di ritorno dall’estero o da individui in Australia che effettuano acquisti su Internet . Nei paesi in cui il controllo regolamentare è più debole, soprattutto in Africa, così come in America Latina e Asia, la quota di contraffazione nel mercato della droga è molto più alta. All’interno dei paesi, ci sono spesso differenze regionali nella prevalenza di droghe contraffatte (ad esempio, tra aree urbane e rurali nello stesso paese).

Anche i medicinali contraffatti possono comparire sui mercati dei paesi sviluppati di fronte all’aumento della domanda. Ad esempio, nel 2009 sono state vendute su Internet versioni contraffatte di farmaci antivirali per il trattamento dell’influenza H1N1 (influenza suina). I farmaci contraffatti sono spesso una seria minaccia in Australia durante i periodi di crisi, come una pandemia, quando l’offerta di droga è incerta e la domanda è elevata.

Dove sono i medicinali contraffatti?

I medicinali contraffatti possono essere acquistati presso molti punti vendita e, in rari casi, possono finire nella catena di fornitura legale. Ad esempio, nel Regno Unito, sono stati recentemente scoperti farmaci contraffatti per il trattamento del colesterolo alto e del disturbo bipolare nella catena di fornitura legale.

I medicinali contraffatti sono più comunemente venduti sul mercato nero . Nei paesi in via di sviluppo, vengono venduti nel settore informale non regolamentato.

Nei paesi sviluppati, Internet viene utilizzato dai produttori di farmaci fraudolenti per creare mercati per i loro prodotti. Circa il 50% dei farmaci venduti da siti web che non forniscono un indirizzo fisico sono contraffatti.

Perché le persone acquistano medicinali falsi?

Farmaci contraffatti Ci sono molte ragioni per cui una persona potrebbe acquistare un medicinale falso, anche se in molti casi inconsapevolmente. In alcuni casi, le contraffazioni superano le barriere normative nei paesi sviluppati e raggiungono gli scaffali delle farmacie. Ad esempio, negli Stati Uniti nel 2008, 81 decessi e molte altre reazioni avverse sono state associate all’uso di pillole di eparina contraffatte che hanno raggiunto la catena di fornitura legittima.

I medicinali contraffatti vengono generalmente acquistati sul mercato nero e sono destinati principalmente ai paesi in via di sviluppo. Pertanto, di regola, le persone (non i servizi sanitari pubblici) pagano il costo delle droghe illegali che sono inefficaci. Spesso appartengono a gruppi vulnerabili, compresi quelli che non hanno accesso ai medicinali di cui hanno bisogno nei servizi sanitari. In molti paesi africani, i farmaci di marca costosi sono molto difficili da ottenere e disponibili solo sul mercato nero.

Le persone possono acquistare consapevolmente farmaci contraffatti se trovano difficile pagare per farmaci originali o se non possono ottenere una prescrizione per un farmaco soggetto a prescrizione. Anche i paesi sviluppati sono vittime della carenza di droga. Le persone possono acquistare prodotti contraffatti quando il medicinale che desiderano non è disponibile da fonti legittime. Questo problema è particolarmente acuto nelle aree rurali dei paesi in via di sviluppo, dove la carenza di farmaci nelle strutture sanitarie è comune.

La mancanza di forniture legittime è anche il motivo per cui le persone nei paesi sviluppati acquistano farmaci contraffatti, in particolare farmaci soggetti a prescrizione medica per i quali non hanno prescrizione. Questo vale per molti dei falsi farmaci per la disfunzione erettile e per l’obesità venduti online. Sono disponibili attraverso catene di fornitura legali, ma alcune persone diagnosticano la loro condizione e prescrivono il proprio trattamento. Alcuni non ricevono una prescrizione perché sono troppo imbarazzati per discutere la loro condizione con un medico. Altri non ottengono una prescrizione perché non fanno parte del gruppo a cui è destinato il farmaco. Ad esempio, molti farmaci dimagranti sono indicati solo per un sottogruppo della popolazione patologicamente obesa e non saranno prescritti ad altri (come coloro che sono in sovrappeso).

Misure per impedire l’ingresso nel mercato di droghe illegali

Organizzazioni internazionali

Le autorità nazionali e internazionali e le case farmaceutiche hanno adottato misure per arginare la diffusione di farmaci contraffatti sul mercato. I contraffattori di droga tendono ad operare oltre confine: possono produrre farmaci in un paese in via di sviluppo con scarsa supervisione normativa prima di spedirli attraverso un paese sviluppato (per aumentare la legittimità del loro ingresso nel mercato) verso un mercato di un paese sviluppato o in via di sviluppo.

Una risposta internazionale per contrastare la fabbricazione di prodotti contraffatti nei paesi con un controllo normativo inadeguato è necessaria per combattere la contraffazione dei farmaci. Nel 2006, l’OMS ha istituito la task force internazionale sulla contraffazione dei prodotti medici per coordinare tali sforzi.

Leave A Comment